La Madonna del Giorno (23 Marzo – Prima Parte) – Nostra Signora del Capo o Notre-Dame-du-Cap (Québec – Canada)

Regina del Santo Rosario – Regina della Canada

La statua di Nostra Signora del Capo, vista nell’immagine opposta, fu donata al Santuario di Cap-de-la-Madeleine, nel Québec, nel 1854, lo stesso anno della proclamazione del dogma dell’Immacolata Concezione. Abbiamo quindi festeggiato nel 2004, il 150 ° anniversario di entrambi gli eventi. Questa stessa statua è ancora venerata nel Santuario oggi.

Il santuario di Nostra Signora del Capo o Notre-Dame-du-Cap si trova sul fiume St. Lawrence nella città di Cap-de-la-Madeleine (Québec), a metà strada tra Montreal e la città di Québec. È uno dei santuari più visitati del Canada, poiché è dedicato a Nostra Signora del Rosario, Regina della Canada. La storia di questo santuario mostra che quando i fedeli abbandonano la pratica del Rosario, tutto crolla nelle famiglie e nella società. Come dice Papa Giovanni Paolo II, dobbiamo tornare alla pratica della recita quotidiana del Rosario nelle famiglie, per la sopravvivenza delle persone e delle nazioni.

Sfondo storico

L’esploratore francese Jacques Cartier, navigando nel maestoso fiume San Lorenzo, nel 1535, aveva piantato la Croce di Cristo su una delle isole del fiume San Maurizio, che separa le attuali città di Trois-Rivières (Tre fiumi) e Cap- de-la-Madeleine. Era il 7 ottobre, che doveva essere proclamato pochi anni dopo, da Papa Pio V, la festa del Santo Rosario.

Il maestro Jacques de la Ferté, un sacerdote di St. Marie Madeleine di Chateaudun, in Francia, e membro della “Società dei Cento Associati” (Company of the One Hundred Associates), ricevette un pezzo di terreno chiamato Capo di Trois-Rivières. Nel 1651, il Maestro de la Ferté diede ai padri gesuiti, i primi missionari della zona, un territorio, chiedendo loro di stabilire lì un centro di missioni per i nativi che vi si recavano ogni anno per commerciare pellicce. In ricordo del primo proprietario, i gesuiti chiamarono il posto Cap-de-la-Madeleine.

La piccola chiesa di pietra, costruita nel 1720, esiste ancora oggi. È la chiesa più antica conservata nella sua integrità in Canada. Nella parte posteriore della piccola chiesa si vede la nuova Basilica di Nostra Signora del Rosario, costruita nel 1964. (vedi foto)

Nei primi anni, questa terra fu benedetta con il passaggio di Fathers Brebeuf, Daniel, e Lalemant – tre degli otto martiri nordamericani, canonizzati nel 1930. Per 18 anni, padre Jacques Buteux fu il principale apostolo di questo insediamento, e fu martirizzato lì dagli Irochesi nel 1652.

Nel 1659, una piccola cappella di legno fu eretta dal governatore di Trois-Rivières, Pierre Boucher. Fu dato nel 1661 alla nuova parrocchia di Santa Maria Maddalena, che inaugurò la devozione alla Madonna.

Cap-de-la-Madeleine fu creata una parrocchia il 30 ottobre 1867 dal Beato François de Laval, il primo vescovo di Québec City. Nel 1694 fu istituita una Confraternita del Rosario nella parrocchia. Il vescovo di Saint-Vallier, il successore di François de Laval, voleva sostituire la chiesa parrocchiale in legno con una chiesa in pietra, ma i parrocchiani dovevano chiedere l’aiuto finanziario degli altri insediamenti in Canada in quel momento: Québec City, Ville Marie (Montreal) e Trois-Rivieres. La Madonna stava già stabilendo le basi di un santuario nazionale.

Il “certificato di nascita” del Santuario della Regina del Santissimo Rosario è stato firmato il 13 maggio 1714 dal vescovo di Saint-Vallier, a Québec. È aperto al culto nel 1720 e, ad oggi, è la chiesa più antica del Canada che ha mantenuto il suo stato primitivo.

Fiorente all’inizio, la Confraternita del Rosario subì gravi insuccessi un secolo dopo, a causa della mancanza di zelo di un prete. La recita del Rosario è stata abbandonata, e alla fine i parrocchiani non sono nemmeno andati più alla santa messa la domenica. Privato della sua protettrice e di zelanti pastori, la morale della popolazione diminuisce, come la storia ha dimostrato in ogni paese.

 

(Fine della prima parte – da continuare domani)

 

Fonti:

https://www.michaeljournal.org/articles/roman-catholic-church/item/our-lady-of-the-cape