La Madonna del Giorno (10 Agosto 1685) – Virgen de la Peña (Nostra Signora della Roccia), Bogotà, Colombia

Il 10 agosto 1685, Bernardino Rodríguez de León “vide un grande e insolito splendore che non era la luce naturale del giorno” nelle cime a est di Bogotà. Avvicinandosi, si rese conto che la luce proveniva da un’immagine di un angelo, la Vergine col Bambino e San Giuseppe, delineati nella roccia viva. La notizia della scoperta si diffuse presto attraverso la capitale, e dopo un’indagine, l’Arcivescovo autorizzò la costruzione di una cappella sulla montagna e la pubblica venerazione delle immagini la domenica prima del Mercoledì delle Ceneri del 1686. La cappella di paglia crollò nel 1714 e dopo pietre più robusta ne prese il posto. Misteriosamente, la gente ha cominciato a vedere il volto della Madonna cambiare espressione a volte: triste, piangente, gioioso. L’8 maggio 1716, la parete sinistra della cappella crollò fino alla sua fondazione, dopo solo 150 giorni. Si è deciso di spostare le immagini dalla montagna. All’inizio di giugno, lo scalpellino Luis de Herrera ha iniziato a separare le immagini dalla roccia sottostante. La leggenda racconta che quando ha finito, un uccello è volato via. Le immagini sono state pulite, lucidate e ritoccate per rendere le figure e gli abiti più distinti. Hanno ancora pesato 750 libbra. A novembre, gli uomini li portavano sulle loro spalle nella pianura, dove venivano accolti con gioia e danze. Un altro rifugio fatto con la paglia proteggeva le statue fino al completamento di una nuova cappella nel 1722. Ora monumento nazionale, Nostra Signora della Roccia (Virgen de la Peña) è ancora una chiesa attiva ed un santuario arcidiocesano.

Fonti:

http://www.wherewewalked.info/feasts/08-August/08-10.htm

“Santuario Nuestra Señora de la Peña”, Arquidiocesis de Bogotá, www.arquibogota.org.co/?idcategoria=2922

“Historia de la Parroquia – Parroquia La Peña,” Arquidiocesis de Bogotá, www.arquibogota.org.co/?idcategoria=22269 (foto, dettagli)

Beatriz Caballero, “Santuario della Peña”, Boletín Cultural y Bibliográfico, Número 11. Volumen XXIV – 1987, Banco de la República de Colombia, www.lablaa.org/blaavirtual/publicacionesbanrep/boletin/boleti3/bol11/santuario.htm (citazione da Juan Agustín Matallana, Historia metódica y compendiosa del Santuario, 1815)