La Madonna del Giorno: 18 Marzo – L’Apparazione a Cotignac Francia della Madonna della Grazie e San Giuseppe

I giorni 10 e 11 agosto 1519: la Vergine Maria appare a Jean de la Baume

Il 10 agosto 1519, Jean de la Baume salì sul monte Verdaille per tagliare la legna. Pio boscaiolo, inizia la sua giornata di lavoro mentre prega. Quando si alza, qual è la sua sorpresa di vedere nella nuvola, la Vergine Maria che tiene tra le braccia il Bambino Gesù. Al loro fianco ci sono l’Arcangelo San Michele e San Bernardo di Chiaravalle.

La Signora consegna questo messaggio a Giovanni: 

“Io sono la Vergine Maria. Vai a dire al clero e ai consoli di Cotignac di costruirmi qui una chiesa, sotto il nome di Nostra Signora delle Grazie e che veniamo in processione per ricevere i doni che voglio diffondere lì. ” 

Poi la visione sparisce.

Jean pensa che sia un’allucinazione a causa del caldo estivo.Tiene il messaggio per lui. Il giorno dopo, arriva nello stesso posto per finire di tagliare l’albero. Ancora una volta, avviene la stessa apparizione. Jean si precipita quindi al villaggio per trasmettere il messaggio alle autorità di Cotignac.

Il 14 settembre, appena un mese dopo le apparizioni, viene posata la prima pietra del Santuario. L’intero villaggio arriva sul Mont Verdaille in processione con clero e sindaci in mente.

 
La Madonna delle Grazie interviene nella Storia della Francia

Dopo 20 anni di matrimonio, il re Luigi XIII e la regina Anna d’Austria non hanno ancora figli. Fu allora che il fratello Fiacre, un religioso agostiniano, ebbe una visione della Vergine Maria la notte del 3 novembre 1637. La Madonna gli parlò in questi termini: 

“Non temere, io sono la Madre di Dio e il bambino che vedi è il Delfino (titolo dinastico dato all’erede apparente al trono di Francia) che Dio vuole dare in Francia. Per sottolineare ciò, voglio che la Regina venga avvertita di fare tre novene in mio onore, ecco la stessa immagine che si trova a Notre-Dame de Graces, in Provenza e sulla altri chiesa sulla via.”

Il fratello Fiacre corre e fa queste novene nel nome della Regina: una alla Madonna delle Grazie, la prossima a Notre Dame di Parigi e l’ultima a Nostra Signora delle Vittorie. Meno di un anno dopo, il 5 settembre 1638, nacque Louis-Dieudonné.

Il 21 febbraio 1660, Luigi XIV, accompagnato da sua madre, venne a Cotignac per rendere grazie per la sua nascita.

 L’Apparizione di San Giuseppe a Cotignac

Il 7 giugno del 1660, il giovane pastore Gaspar Ricard d’Estienne si rifugiò con i suoi animali all’ombra degli alberi del colle di Bessillon presso il villaggio di Cotignac nel sud della Francia. A causa dell’estrema canicola, venne colto da una sete improvvisa. Gli apparve allora un uomo dall’aspetto maestoso che, indicando un masso, disse:

“Io sono Giuseppe. Alza quel masso e berrai.”

“Non ce la farò, è troppo pesante.”

“Ce la farai.”

L’umile pastore si avvicina e riesce a sollevare il masso senza alcuna fatica. Stupefatto, si rende conto che una sorgente di acqua incomincia a sgorgare in quel posto. Gaspar si precipita alla fonte per dissetarsi. Quando si rialza, il misterioso uomo che lo aveva aiutato è ormai scomparso. Il pastore corre ad annunciare la novità in paese, ma trova per lo più incredulità tra i compaesani. Tuttavia, alcune persone decidono di seguirlo per vedere la presunta fonte. All’arrivo tutti esultano di gioia perché l’acqua scorre in abbondanza da tre ore, in un luogo ben conosciuto per la sua aridità. In modo ancor più inspiegabile la roccia che Gaspar aveva mosso tanto facilmente, risulta inamovibile a causa del suo peso. In quel preciso istante Gaspar comprende, per ispirazione divina, che quella forza gli era stata data in dono dal Cielo ed esclama: “Quello che era lì era san Giuseppe, lui mi ha dato la forza!”. Tutti s’inginocchiano e ringraziano san Giuseppe.

Successivamente, le guarigioni ottenute con l’applicazione di quell’acqua miracolosa attirano le folle verso il colle di Bessillon. Il culto a san Giuseppe, fino ad allora inesistente nella zona, conosce un’espansione straordinaria, diffondendosi rapidamente in tutta la Provenza.

Quindi, con le donazioni ricevute e con l’approvazione del vescovo di Frejus, viene costruita una cappella. L’episodio desta ben presso l’interesse del clero e del popolo francese. Cotignac diviene ben presto luogo di culto di predilezione della Francia cattolica.

“E’ tutto. Niente di più semplice, niente di più povero che questa apparizione…come il Vangelo”, commentava Mons. Gilles Barthe, nella sua lettera pastorale del 14 febbraio 1971.
L’acqua è il segno, così essenziale della nostra fede, della rigenerazione e della nuova vita scaturita per noi dalla Pasqua di Cristo. Qui viene messo in luce il ruolo potente d’intercesione di San Giuseppe. San Giuseppe, unito alla Vergine Maria in tutti i piani eterni della Provvidenza divina, che Dio vuole vedere associato alla sua sposa nella preghiera e nel cuore dei cristiani, specialmente nella vita delle famiglie.

Preghiera a San Giuseppe a Cotignac
Ti saluto, Giuseppe, 
che la Divina Grazia ha riempito, 
il Salvatore riposato tra le tue braccia 
e cresciuto davanti ai tuoi occhi, 
tu sei benedetto tra tutti gli uomini, 
e Gesù, il Divino Bambino della 
tua sposa verginale, è benedetto. 
San Giuseppe, dato come padre 
al Figlio di Dio, 
prega per noi nella nostra 
famiglia, salute e lavoro, 
fino ai nostri ultimi giorni, 
e degnati di aiutarci 
nell’ora della nostra morte. 
amen

Preghiera alla Madonna delle Grazie di Cotignac
Come dimostrano gli ex-voto che fiancheggiano il muro del Santuario, molti pellegrini ricevono grazie a Cotignac e implorano l’intercessione della Vergine Maria. In particolare per il dono dei figli nella famiglia.
Puoi recitare questa preghiera per 9 giorni (novena) accompagnata da una dozzina di rosari.

Madre della Divina Grazia, nel tuo aspetto al Monte Verdaille 
Lei ci ha invitato a cercare i vostri favori. 
Corriamo con fiducia per implorare il tuo aiuto. 
Dare, 
Ai giusti, la perseveranza, 
Alle anime triste, consolazione 
Al cuori macellati, coraggio e fiducia, 
per gli ammalati, la salute, 
per i peccatori ,conversione e il perdono 
per le anime del purgatorio, sollievo e la liberazione 
ad ognuno la tua protezione materna . 
Noi imploriamo particolarmente il vostro aiuto nell’ora della nostra morte. 
Sii la nostra avvocata al giudizio di Dio. 
Vogliamo raccontarvi il cielo per sempre la nostra gratitudine.
Madonna delle Grazie, prega per noi. Amen.

FONTE:

www.nd-de-graces.com/le-sanctuaire/recit-des-apparitions/

www.radiospada.org/2017/03/lattentato-di-londra-la-francia-e-san-giuseppe/

chiamatiallasperanza.blogspot.it/2013