La Madonna del Giorno (22 Agosto) – Festa della Regalità di Maria Santissima

La regalità di Maria, madre del Re dei Re, è un concetto con un significato sia spirituale che politico. “Soprattutto in tempo di crisi”, come scrisse Pio XII, i credenti si confortano nella fede che Maria “regna con la sollecitudine di una madre per tutto il mondo”.

Incoronazione del Salus Populi Romani di Papa Pio XII nel 1954, l’anno in cui pronunciò la nuova festa della Regina di Maria nella sua enciclica Ad caeli reginam

E a intermittenza durante l’era cristiana, i re hanno rivendicato un’alleanza con la Regina del Cielo per rafforzare il loro potere spirituale o secolare.

Già nel ‘500, un affresco nella chiesa romana di Santa Maria Antiqua (in basso) raffigurava Maria come una sovrana bizantina incoronata.

Santa Maria Antiqua

Durante il suo breve pontificato dal 705 al 707, Giovanni VII aggiunse alcune immagini di Maria Regina alle chiese romane. Intorno al 1000, la devozione a Maria come Regina si era diffusa attraverso l’Europa. L’inno “Salve Regina”, attribuito al Bl. Hermann di Reichenau († 1054), divenne l’inno dei crociati ed è ancora cantato spesso nelle preghiere e liturgie cattolici:

Salve Regina, madre di misericordia, vita, dolcezza, speranza nostra, salve …

Nel 1100, le immagini dell’incoronazione di Maria in cielo cominciarono ad apparire nelle chiese e nei manoscritti cattolici. Sul portale della cattedrale di Senlis (sotto), Maria è seduta alla destra di Cristo, già incoronata. Facendo eco alle devozioni antiche delle regine pagane del cielo, la devozione popolare alla Vergine come regina si rafforzò in Europa quando i feudi dei feudali si trasferirono ai regni reali con l’ascesa della monarchia europea, persistendo attraverso la Riforma e il declino della monarchia. Nel 1636, il Vaticano iniziò ad autorizzare l’incoronazione canonica di immagini mariane come il dipinto della Madonna dei Miracoli a Roma, incoronato nel 1646.

portale della cattedrale di Senlis
P. Gabriele Roschini

 Ispirata alla drammatica guarigione di una donna romana con triplice tubercolosi, ​​Maria Morbidelli, a Lourdes durante l’Anno Santo del 1933, il prete dell’ordine dei Servi di Maria Gabriele Roschini guidò un movimento per esortare la Chiesa a stabilire una festa liturgica di Maria Regina, come aveva fatto per Cristo Re durante l’Anno Santo del 1925. Il gruppo Pro Regalitate Mariae (Per la Regalità di Maria) si diffuse da Roma attraverso l’Italia e in tutto il mondo, spingendo soprattutto per l’azione del Vaticano nell’Anno Giubilare del 1950. Nel 1954, che dichiarato dal Papa come Anno Mariano, Papa Pio XII ha pubblicato l’enciclica “Ad Coeli Reginam”, che autorizza la festa della regalità di Maria il 31 maggio. Dopo il Concilio Vaticano II, nel 1969, il Papa Paolo VI ha cambiato la festa in un memoriale facoltativo il 22 agosto per migliorare l’ordine liturgico di giorni di festa mariana. La Festa della Visitazione si è spostata dal 2 luglio al 31 maggio, più vicina all’Annunciazione, mentre la Festa della Regina di Maria si è spostata sull’ottava dell’Assunta, in consonanza con i Misteri Gloriosi del Rosario, in cui il mistero finale, l’incoronazione di Maria, segue quella della Sua Assunzione in cielo.

Le fonti includono:

Pio XII, “Ad Caeli Reginam”, Encicliche di Pio XII – La Santa Sede – Il Santo Padre, www.vatican.va/holy_father/pius_xii/encyclicals/documents/hf_p-xii_enc_11101954_ad-caeli-reginam_en.html

Dipartimento di Storia dell’Arte, Università dell’Indiana, www.dlib.indiana.edu (foto dell’affresco di Santa Maria Antiqua)

Architettura Religieuse in Occidente, architecture.relig.free.fr/images/senlis/ext_tympan_couronnement.jpg (foto del portale di Senlis)

“Santa Maria dei Miracoli e Santa Maria di Montesanto, Roma dipinto altare”, foto scattata il 27 febbraio 2011 e pubblicata da uominipersi su Flickr – Photo Sharing! www.flickr.com/photos/uominipersi/5532997070/ (Madonna dei Miracoli)

http://www.unionecatechisti.it/UnioneC/Italiano/Bollettino/Boll1950/1955_1_3/art11.htm (testimonianza sulla guarigione di Maria Morbidelli)

Il Nomade, “Di paese in paese”, Bollettino – L’amore a Gesù Crocifisso, maggio-giugno 1950, www.unionecatechisti.it

The Mary Page, Università di Dayton, www.udayton.edu/mary

Kenneth B. Moore, O.Carm., “La regalità della Beata Vergine nella liturgia della Chiesa”, Marian Studies 3, 1952