La Madonna del Giorno (25 Luglio) – Madre di Dio delle Tre Mani, Monastero di Hilandar, Monte Athos, Macedonia, Grecia

San Giovanni Damasceno, un devoto cristiano, fu capo cancelliere del Califfo di Damasco nel 726 quando l’imperatore bizantino Leone emanò il suo primo editto iconoclastico che vieta la venerazione delle immagini. Negli anni successivi, quando l’iconoclastia divenne più severa, John scrisse una serie di lettere ampiamente diffuse che difendevano l’uso delle immagini nel culto cristiano. Nel frattempo, le forze del Califfo Hisham condussero frequenti attacchi contro l’Impero Bizantino. Nel 730 il Califfo ricevette una lettera nella calligrafia di Giovanni, indirizzata all’imperatore Leone, che offriva di tradire Damasco. Hisham decretò che la mano che scriveva la lettera dovesse essere recisa al polso. Secondo il biografo di S. Giovanni Damasceno, un certo Giovanni di Gerusalemme, scrivendo due secoli dopo, in cui narra che la mano del santo è stata restaurata dopo aver pregato davanti a un’icona della Vergine col Bambino dipinta da San Luca. In ringraziamento, S. Giovanni di Damasco ha aggiunto all’immagine una terza mano di argento in basso a sinistra. Il miracolo fece capire al Califfo che la lettera incriminante era un falso bizantino, ma S. Giovanni D. decise di entrare in un monastero piuttosto che tornare in carica. Ha vissuto il resto della sua vita nella Lavra di San Sava a Gerusalemme, a cui ha donato l’icona miracolosa.

Nel 1200, un altro San Sava viaggiò verso quel monastero, dove fu riconosciuto come erede spirituale e hanno dato l’icona delle Tre Mani, che eventualmente riportò nella sua patria Serbia, dove rimase fino all’invasione dei Turchi nei primi anni del Quattrocento. Per salvare l’immagine, si dice che i monaci serbi lo legassero alle spalle di un asino senza cavaliere, che viaggiò 400 miglia da solo fino al monastero serbo di Hilandar sul monte. Athos nel nord della Grecia. Più tardi nel secolo, i monaci di Hilandar hanno eletto la Madre di Dio delle Tre Mani, il loro capo, un incarico che ha mantenuto da allora. Il monastero ha un vicario, ma nessun abate; l’icona della Trojeručica occupa il trono dell’abate. La festa della Madre di Dio della Tre Mani è celebrata il 12 luglio nel calendario giuliano, il 25 luglio nel calendario moderno (gregoriano).

Fonti:

http://www.wherewewalked.info/feasts/07-July/07-25.htm

Informazioni da www.rs.risjak.net/chilandar/Miracles.html e altre fonti;

Foto di Veljko Guberina, “800 anni di Hilandar”, Arhiva Advokatske Komore Srbije, www.advokatska-komora.co.yu/arhiva.