La Madonna del Giorno (26 Marzo 1675) – MADONNA DEL PIANO – APPARIZIONE di BIANZONE – SONDRIO

Il santuario, situato nella media Valtellina, fra meleti e vigneti a terrazzo, è raggiungibile in treno, autobus o mezzo privato ed è aperto nei giorni festivi per la S. Messa. Ha origini probabilmente medioevali dovute alla devozione popolare, ma sorse come santuario nel 1675 in seguito all’apparizione della Madonna (il 26 marzo) ad un uomo del posto. Egli riferì che la Vergine chiese di:

 “far alzare un altare e ridur a stato più honorevole, il mio tempio situato quinci in questo piano”.
L’opera di ricostruzione ed abbellimento durò vari anni poiché non fu continuativa e si protrasse anche nel diciottesimo secolo.

Alla vigilia della festa dell’Assunta del 1870 il santuario, da sempre minacciato dal torrente Valle, fu invaso dalle acque e dai detriti: le porte furono sfondate e fango, massi ed alberi finirono fuori e dentro la chiesa. La statua della Madonna fu trovata intatta in sagrestia. Da quel giorno la chiesa restò chiusa al culto. Dopo la seconda guerra mondiale il santuario andò via via perdendo d’interesse e nel 1961 fu devastato da ignoti che asportarono il simulacro della Madonna.
Ora la chiesa è risorta con la sua bella struttura architettonica, restaurata e riaperta al culto alla presenza di S.E. il Vescovo il 22 settembre 1985.

Fonte:

http://www.mariadinazareth.it/apparizione%20valtellina.htm