La Madonna del Giorno (28 Luglio) – Madonna Addolorata, Starkenburg, Missouri, Stati Uniti d’America

Il complesso del santuario della Madonna Addolorata si affaccia sulla campagna ondulata a ovest di St. Louis. Questo luogo pacifico è sede di una sconcertante serie di diverse cappelle e rappresentazioni della Madonna, con una storia intricata e

Chiesetta fatto di Tronchi

miracolosa. I primi tedeschi che si stabilirono qui nel 1847 celebravano la liturgia in un fienile, nel quale misero una statua conosciuta come la dama di Weisse (Signora Bianca). Nel 1852 la statua si trasferì nella chiesa fatto di tronchi di San Martino e nel 1873 in una nuova chiesa in pietra. Alcuni anni dopo aver preso in carico la parrocchia nel 1877, i francescani sostituirono la statua con una più grande, conservando la vecchia Signora Bianca in un attico. Nell’autunno del 1887, un nuovo pastore arrivò dalla Germania, portando suo nipote August Mitsch a servire come sacrestano. A maggio, August scoprì la vecchia statua e ne fece un santuario sotto un albero di corniolo fiorito. Mentre più persone venivano al santuario, August ei suoi amici costruirono una capanna di legno per proteggere la statua, e poi una piccola cappella di tronchi ottagonali completa di vetrate e campane tedesche. Poi, nel 1890, la parrocchia acquistò una replica della Pietà di Wilhelm Achtermann nella cattedrale di Muenster (distrutta nella seconda guerra mondiale, una copia si trova a S. Prassede, Roma). Lo sistemarono nella cappella, e ancora una volta l’antico Signora Bianca si trasferì in una soffitta. Il santuario della Madre Addolorata divenne un popolare luogo di devozione. Nella primavera del 1891, l’area ha ricevuto tanta pioggia che gli agricoltori non hanno potuto raccogliere il loro grano. Si stava ancora riversando il 21 giugno, quando il parroco, George Hoehn, ha promesso un annuale pellegrinaggio alla Madre Addolorata, se le piogge si fermassero. Il mattino seguente, il cielo limpido annunciava un’estate soleggiata, in cui venivano raccolti i raccolti e completato il rinnovamento della chiesa in ritardo di pioggia.

Il primo pellegrinaggio annuale si è svolto durante la liturgia di ringraziamento per la festa della Natività della Vergine l’8 settembre. Una situazione opposta si è verificata nel 1894: una terribile siccità primaverile. Gli agricoltori bruciarono candele alla Madre Addolorata, pregando per la pioggia. La notte tra il 24 e il 25 giugno la cappella prese fuoco. Tutto bruciava, eccetto la Pietà e il suo velo. Questo miracolo sono seguito da una pioggia abbondante, e di nuovo il raccolto è stato salvato. Nel frattempo, una grotta di Lourdes fu costruita per motivi, con statue della Vergine Immacolata e di Santa Bernadette, ma a differenza del luogo di pellegrinaggio francese, sono privo di acqua. Con le preghiere a Maria, nonostante lo scetticismo generale, P. Hoehn ha ordinato di scavare un pozzo. Il 3 settembre 1900, i cercatori hanno scavato e colpito una fonte. In poco tempo la cappella restaurata non ha potuto contenere tutti i pellegrini. Dopo i parrocchiani hanno deciso di estrarre pietre da costruzione da una scava e hanno spostato a nord l’antica Cappella della Madre Addolorata. Padre Hoehn aprì il terreno per una nuova cappella nel luogo sacro il 28 luglio 1906. Per la sua dedica nel 1910, la Pietà fu collocata su un altare laterale, e la vecchia Dama Bianca, con vernice e veste nuova, restaurata sull’altare principale. Una statua eretta della Madonna Addolorata, il cui cuore trafitto dalle spade, occupa la piccola cappella fatto di tronchi. Ulteriori santuari sul terreno includono un Monte degli Ulivi, Via Crucis, Santo Sepolcro e la grotta di Sant’Isidoro, patrono degli agricoltori. Ci sono due pellegrinaggi annuali, la terza domenica di maggio e la seconda domenica di settembre.

Fonti:

http://www.wherewewalked.info/feasts/07-July/07-28.htm

Pietà (inventario del registro nazionale dei luoghi storici, www.dnr.mo.gov)

(Informazioni dal sito del santuario, http://historicshrine.com/shrine-of-our-lady-of-sorrows)