La Madonna del Giorno (31 Ottobre) – VERGINE DI RIO BLANCO PAYPAYA, San Salvador, Argentina

Ogni 31 ottobre la Vergine di Rio Blanco viene rimossa dal suo altare prezioso accanto alla navata centrale della Cattedrale di Jujuy per essere portato al Santuario del Fiume Bianco. Le origini di questa devozione risalgono al XVII secolo. La Madonna del Rosario di Rio Blanco e Paypaya è un’immagine alta 60 cm e riccamente vestita.

Nella bellissima Valle Palpala (Jujuy), i proprietari terrieri spagnoli si servivano degli indiani e degli schiavi di colore per dissodare il terreno. Per renderli più docili e rassegnati alla loro situazione insegnavano loro la fede cristiana. Nel 1611, il governo di Luis de Quinones assunse il potere. Don Alonso de Tapia, ordinò la costruzione per loro di una cappella nella valle Palpala. Padre Francisco de Cordoba, della Compagnia di Gesùiniziò le sue catechesi per qualche tempo formando la popolazione di San Francisco de Paypaya.

Nel 1659 vi fu una terribile epidemia. Il Vicario di Jujuy, che a quel tempo era Don Pedro Ortiz de Zarate, aiutò a ricostruire la cappella che era andata distrutta in un incendio. Le tribù degli indiani di quelle regioni stavano a poco a poco scomparendo, e alla fine del XVII secolo, si era passati a soli 15 membri, secondo quanto riportato dai documenti del tempo.

Purtroppo, non abbiamo documenti sufficienti per poter determinare in modo sicuro quando e dove la Vergine del Rosario di Paypaya apparve la prima volta, ma in un documento firmato del 1669 si evince che non vi era alcuna immagine a quel tempo nella sua cappella. Solo dal 1714 vi è un documento firmato che l’immagine venne trasferita a Rio Blanco per via del crescente aumento della popolazione.

La storia della Vergine si unisce alla leggenda dei primi giorni della colonizzazione americana.

La storia racconta che nel periodo coloniale la Vergine del Rosario, con un manto raggiante e una piccola bacchetta, apparve voltandosi verso i guerrieri Tobas che avevano attaccano l’insediamento spagnoloDopo la battaglia, una piccola immagine di origine sconosciuta, fu ritrovata nella zona di combattimento sotto un grande albero.

Questa immagine ora si trova nella cattedrale, ed è stata incoronata il 31 ottobre 1920Di solito è vestita con un abito bianco e un velo azzurro, la statua raffigura la Vergine in piedi con il bambino sul braccio sinistro.

Gli spagnoli e i nativi di quella regione attribuirono poteri miracolosi alla Vergine del Rosario. Successivamente apparve di nuovo più volte anche piangendo. Le immagini però sono due, entrambe ugualmente venerate una di queste si trova nella nicchia centrale della pala d’altare. La seconda si trova nel Santuario nella città di Rio Blanco (“bianco fiume“, “Paypaya” nella lingua nativa), dove un’altra grande festa si svolge il 6 gennaio.

Tutto il mese di ottobre è dedicato alla venerazione della Madonna e pellegrini arrivano da ogni parte del paese per pregare dinanzi a lei, anche se la processione del 31 ottobre è la più famosa.

Maria SS e il bambino Gesù vengono vestiti con abiti moderni e portano corone di argento sbalzato con pietre colorate. In quel giorno l’immagine viene rimosso dal suo prezioso altare per essere portata al Santuario del Fiume Bianco, luogo che l’ospitava in origine.

Migliaia di fedeli, provenienti da tutto il mondo, accompagnano il pellegrinaggio religioso. Essi camminano chilometri, per lo più a piedi nudi come vuole la tradizione e di notte con le candele in mano per uno spettacolo davvero suggestivo e ricco di misticismo.

Vi sono anche numerosi musicisti in abiti sgargianti che utilizzano strumenti tradizionali, quali flauti di canna, i “pinkullos” e “Annales”.

VIDEO PELLEGRINAGGIO: (si può attivare il sottotitolo in italiano)

Fonti

http://forosdelavirgen.org/367/nuestra-senora-del-rosario-de-rio-blanco-y-paypaya-de-jujuy-argentina-31-de-octubre/

https://biscobreak.altervista.org/2016/10/vergine-di-rio-blanco-paypaya/.

http://www.wherewewalked.info/feasts/10-October/10-31.htm