La Madonna del Giorno (8 Novembre 1620) – S. MARIA DELLA VITTORIA, ROMA, ITALIA

IL SFONDO STORICO IN PRAGA

Le difficoltà attraversate dalla vita di fede in Praga tra la fine del 1400 e l’inizio del 1500 ebbero un riflesso anche nella costruzione di nuovi edifici religiosi. Nel quartiere di Mala

Antica Chiesa dedicata alla Santa Trinità dei protestanti che adesso la Chiesa Cattolica di Santa Maria della Vittoria in Praga

Strana i luterani e i calvinisti avevano una loro comunità religiosa. Nel 1584 essi costruirono una piccola cappella intitolata a Jan Hus, o a san Giovanni Battista. Ben presto la capacità di tale cappella si rivelò insufficiente allo scopo. Il 20 luglio 1611 fu posta la significativa ed importante prima pietra di una nuova costruzione. Fu dopo l’attacco a Praga dei mercenari del vescovo di Passau e l’abdicazione di Rodolfo II che, il 26 luglio 1613, la chiesa fu consacrata alla Santa Trinità. Il costo complessivo fu di 62 mila monete d’oro. Gli ornamenti della chiesa luterana erano ovviamente molto semplici.

La Guerra del Trent’Anni con circa 12 millioni di morti

Il 23 maggio 1618 alcuni utraquisti (membri della fazione moderata degli Hussiti) si recarono al Castello di Praga, e gettarono dalla finestra della Cancelleria Reale il governatore imperiale Vilem Slavata di Chlum e Kosumberk, e Jaroslav di Martinic, i maggiori oppositori della fazione protestante. Con ciò iniziava la Guerra dei Trent’Anni (varie guerre tra gli stati protestanti e quelli cattolici).

Su invito di Ferdinando II il padre Generale dei Carmelitani Scalzi della Congregazione italiana, lo spagnolo Padre Domenico di Gesù Maria, partì per Monaco di Baviera per unirsi alle truppe di Tilly e Carlo Bonaventura Buquoye, in partenza per Praga attraverso la Boemia meridionale. Padre Domenico trovò fra i beni confiscati ai Giovanniti un piccolo dipinto (28,5 x 17,5 cm) raffigurante l’adorazione dei pastori a Betlemme. In questo dipinto Maria, Giuseppe e i pastori avevano gli occhi perforati. Il piccolo quadro è stato sfregiato dai protestanti boemi. Con questo dipinto padre Domenico accompagnò come guida spirituale l’esercito cattolico fino alla Montagna Bianca.

Il 8 novembre 1620 scoppiò la battaglia della Montagna Bianca. La fortuna sembrava all’inizio arridere all’esercito protestante. Secondo una leggenda padre Domenico di Gesù Maria avrebbe allora benedetto le truppe con il quadretto, infondendo ai soldati cattolici il coraggio necessario per l’attacco decisivo vittorioso. Durante la battaglia alla Montagna Bianca (Praga) ottenne una strepitosa vittoria emettendo vivissimi splendori che abbagliarono e sbaragliarono i nemici della fede cattolica. Tale battaglia segnava la fine del governo protestante in Boemia.

La Battaglia della Montagna Bianca – 8 Novembre 1620

Nel 1620, a seguito della storica battaglia della Montagna Bianca, l’imperatore Ferdinando II donò la chiesa delle Santa Trinità dei protestanti all’Ordine dei Carmelitani Scalzi. L’8 settembre del 1624 il tempio fu consacrato alla Santa Maria Vergine della Vittoria in segno di ringraziamento per la vittoria della Montagna Bianca.

La chiesa in Praga è molto famosa anche al di fuori dei confini nazionali non solo per la straordinaria bellezza architettonica, ma anche e soprattutto perché al suo interno è custodita la famosa statuetta chiamata del Bambin Gesù di Praga, proveniente dalla Spagna e che fu donata ai Carmelitani da Polyxena di Lobkowicz nel 1628. La statua del Gesù Bambino di Praga, ai cui lati si trovano due statuette della Vergine Maria e di San Giuseppe, è stata collocata in una teca di vetro lungo la navata destra della chiesa.

LA STORIA CONTINUA A ROMA

I testi dell’epoca attribuiscono un grande influsso nella svolta decisiva della battaglia a Santa Maria della Vittoria, come già era successo per un altro avvenimento simile, a Lepanto, dove nel 1571 la flotta cattolica aveva sconfitto quella turca mussulmana. L’immagine, che è conosciuto anche come Santa Maria di Strakonice (città di orgine del dipinto in Boemia) , ebbe da allora una ricca storia. Insieme con gli stendardi conquistati sulla Montagna Bianca fu portata a Roma, e consegnata in forma solenne al papa. In seguito fu portata in pellegrinaggio nella chiesa dei Carmelitani Scalzi di san Paolo al Quirinale, chiesa che in seguito cambiò il titolo in Chiesa di Santa Maria della Vittoria. L’imperatore fece preparare una corona dorata per l’immagine. Nel 1622 vi fu intronizzato il piccolo quadro raffigurante la Vergine col Bambino Gesù, portato al collo dal Ven. P. Domenico di Gesù Maria durante la battaglia e a cui fu accreditata la suddetta vittoria. Per dar degna cornice alla memoria di questo straordinario avvenimento prima il P. Domenico e poi i principi e le corti cattoliche d’Europa, presso le quali il religioso godeva di un indiscusso prestigio, s’impegnarono con le sostanziose offerte per abbellire la chiesa. Tutte le cappelle diventarono così dei veri scrigni preziosi in cui l’arte fu profusa a piene mani. Emerge fra tutte la cappella di S. Teresa commissionata dal Card. Federico Cornaro a Gian Lorenzo Bernini, che lasciò scolpito il meglio della sua arte nel gruppo marmoreo che rappresenta la Trasverberazione di santa Teresa d’Avila da parte del serafino. Nel 1925, per ricordare la canonizzazione di S. Teresa di Gesù Bambino era inaugurato nella chiesa il primo altare dedicato alla Santina.  

L’originale in Roma scomparì in un incendio nel 1853. La prima copia del quadro era stata dipinta già nel 1622 in Roma dal pittore Roberto di Longino, e fu naturalmente donata ai Carmelitani Scalzi di Mala Strana, dove risiede tuttora nella parte superiore dell’altare maggiore.

 

VIDEO PELLEGRINAGGIO DELLA CHIESA DI SANTA MARIA DELLA VITTORIA A ROMA

Copia dall’originale del dipinto della Santa Maria della Vittoria

FONTI:

http://www.karmel.at/prag-jesu/italiano/ita/historit.htm

Storia Cronologico di Gesù Bambino di Praga – https://www.gesubambino.org/gesu-bambino/la-storia-di-gesu-bambino/cronologia-di-praga/

http://www.chiesasantamariavittoriaroma.it/7.aspx (Sito Ufficiale)

Foto da https://it.wikipedia.org/wiki/Chiesa_di_Santa_Maria_della_Vittoria_(Roma)

Guerra dei Trent’anni – https://it.wikipedia.org/wiki/Guerra_dei_trent%27anni

Foto da http://www.tesoridiroma.net/chiese_barocco/chiesa_maria_vittoria.html

Dettagli della Statua di Santa Teresa – http://www.tesoridiroma.net/chiese_barocco/statua_santa_teresa.html

Padre Domenico di Gesù Maria – https://www.carmelodisicilia.it/santi-carmelitani/santi-del-carmelo/

Chiesa di Maria Vergine Vittoriosa e del Bambin Gesù