La Madonna del Giorno (16 Luglio 1251) – FESTA DELLA MADONNA DEL MONTE CARMELO E DELLO SCAPOLARE

La festa dello Scapolare; la tradizione dice che la Madonna l’ha data Lei stessa, nell’anno 1251, al beato Simon Stock, un inglese; questa devozione si è poi diffusa in tutto il mondo. I papi Giovanni XXII, Gregorio XIII, Sisto V, Gregorio XIV e Clemente VIII hanno concesso indulgenze a coloro che sono membri di questa confraternita.

Nove secoli prima di Cristo, il grande profeta Elia andò sulle alture del Carmelo per chiedere a Dio di inviare pioggia dopo tre anni e mezzo di siccità. In risposta alle sue preghiere Elia vide una piccola nuvola sollevarsi dal mare, una promessa della madre Vergine Immacolata il cui Figlio avrebbe salvato l’umanità dal flagello del peccato.

Al tempo delle Crociate c’erano eremiti che vivevano sul monte Carmelo ad imitazione di S. Elia. In mezzo a loro c’era una cappella dedicata alla Madonna. Ai membri medievali dell’Ordine, Maria è stata la graziosa Signora che li ha protetti dal pericolo, che ha vinto per loro il favore di Cristo, suo Figlio.

L’unico dono che unisce tutti i cattolici alla nostra Beata Signora del Monte Carmelo è il suo scapolare. Lo scapolare fu consegnato a Saint Simon Stock, priore generale dell’Ordine Carmelitano, il 16 luglio 1251. La Madonna apparve al Santo quando vi fu un grande pericolo che l’ordine Carmelitano sarebbe sciolto. Le opere di San Simone era la preghiera, “Fiore del Carmelo”, ancora detta quotidianamente dai Carmelitani:

“Fiore di Carmelo, Vigna, carica di fioritura,

Splendore del Paradiso, feconda vergine,

Nessuno è uguale a te.

O Madre benigna che nessun uomo conosceva,

Su tutti i figli del Carmelo, dateci I tuoi favori,

Stella del Mare. ” Amen.

 

La Madonna ha risposto alle preghiere di Simone dandogli lo scapolare, dicendogli: “Ricevi questo abito, questo sarà un segno di salvezza. Chiunque muore vestito di questo non soffrirà il fuoco eterno “.

Sette secoli hanno mostrato quale dono generoso ci ha dato nostra madre quando ha fatto per noi la veste del suo scapolare. I cattolici tedeschi chiamano lo scapolare la “veste di grazia” di Maria. L’abito di Maria è una veste umile, semplicemente due pezzi di stoffa uniti da archi. Tuttavia, non misuriamo i doni di Dio secondo gli standard ordinari del mondo. La semplicità dello scapolare è una lezione di modestia e purezza. La Regina del Cielo ha reso lo scapolare il pegno della sua protezione, specialmente nell’ora della morte. Nostra madre ci ha vestiti, i suoi figli, con la sua veste di scelta. Indossandolo, dimostriamo che ci siamo dedicati completamente al suo servizio, e ci viene ricordato di imitare la nostra Madre. Il suo continuo uso è una preghiera per la protezione di Maria, un segno della nostra completa dipendenza da Lei.

La seconda promessa fatta da Maria è conosciuta come il privilegio Sabatino. Sabato perché la Madonna ha promesso pronta liberazione dal Purgatorio, specialmente il sabato dopo la morte, a chi indossa lo scapolare e che compie alcuni atti addizionali di devozione in suo onore. Crediamo che Dio conceda tutte le grazie attraverso sua madre. Maria si è mostrata a Bernadette a Lourdes per l’ultima volta il 16 luglio; Nella sua ultima apparizione a Fatima, è apparsa come Nostra Signora del Monte Carmelo. Quando siamo stati arruolati nello scapolare, è stata detta la seguente preghiera: “Possa Dio Onnipotente, Creatore del Cielo e della Terra, benedire voi che ha avuto il piacere di ricevere nella Confraternita della Beata Vergine Maria del Monte Carmelo. La supplichiamo Maria di schiacciare la testa dell’antico serpente nell’ora della tua morte, e alla fine ottenere per te la palma e la corona della tua eredità eterna. Amen.”

VIDEO:

Fonte:

http://devotiontoourlady.com/july.html