La Madonna del Giorno (20 Ottobre 1846) – Maria Mater Admirabilis nella Chiesa della Trinità dei Monti, Roma, Italia

La Chiesa della Trinità dei Monti a Roma sopra Piazza Spagna

La prima immagine di Maria Mater Admirabilis è un affresco che si trova a Trinità dei Monti a Roma. Nel XIV secolo, Francesco di Paula fondò un monastero conosciuto come Trinità dei Monti.

Nel 1828, tale monastero venne abbandonato e papa Leone XII espresse il desiderio di offrirlo alle religiose del Sacro Cuore e questo avvenne nel 1828. Da allora, il monastero è diventato un luogo importante per tutti coloro che vogliono vedere la Mater Admirabilis.

La storia dell’affresco inizia nel 1844 quando una giovane ragazza francese, Pauline Pedrau espresse alla madre superiora Cariolis il desiderio di dipingere “Nostra Signora” in una nicchia lungo il corridoio che dava verso il chiostro.

Il 20 ottobre del 1846, papa Pio IX, visitò il monastero di Trinità dei Monti e vedendo il dipinto esclamò: “Mater Admirabilis!” da qui il nome attribuito immediatamente al quadro. Papa Pio IX servì l’Eucaristia proprio davanti al quadro miracoloso. L’immagine raffigura Maria da giovane, al tempio di Gerusalemme.

Inizialmente il quadro venne chiamato “Madonna del giglio “ simbolo della purezza di Maria Santissima Nostra Signora.

 

Dalla Scritti di S. Giovanni Eudes:

Cuore ammirabile. Perché mai lo Spirito Santo la chiama «Signum magnum» (Segno Grande) ?

Per farci conoscere che Ella è tutta miracolosa e per farne oggetto di rapimento per gli Angeli e per gli uomini.

Allo stesso scopo lo Spirito Santo fece cantare in suo onore, in tutto l’universo, per bocca di tutti i fedeli, questo elogio: «Mater admirabilis»! O Madre ammirabile, con quanta ragione portate questo nome!

Però quel che è più ammirabile in Maria è il suo Cuore verginale. Esso è tutto un mondo di meraviglie, un oceano di prodigi, un abisso di miracoli. è il principio e la sorgente di tutte le cose più rare e più straordinarie che emergono in questa gloriosa Principessa.

Maria è ammirabile nella sua maternità, perché essere Madre di Dio dice S. Bernardino è il miracolo dei miracoli «miraculum miraculorum»; ma è vero altresì che il suo Cuore augusto è un Cuore ammirabile, perché è il principio della sua divina maternità e di tutte le meraviglie che l’accompagnano.

O Cuore ammirabile della Madre incomparabile, che tutte le creature dell’universo siano altrettanti cuori che vi ammirino, vi amino, vi glorifichino eternamente innamorati!

Tratta da:

http://www.viaggispirituali.it/2013/03/mater-admirabilis-in-chiesa-della-trinita-dei-monti-roma/  – Articolo scritto da Paolo Tonini il 13 marzo 2013

Dal Libro: Il Cuore Ammirabile della SS. Madre di Dio – da S. Giovanni Eudes – Traduzione dal francese – PROPAGANDA MARIANA CASA MISSIONE – Casale Monferrato (Alessandria) 1960 – tratta dal sitoweb: http://www.preghiereagesuemaria.it/libri/cuore%20ammirabile%20della%20ss%20madre%20di%20dio.htm